Sentiero N.260 “Pertuso – Roccaforte Ligure”

 

Sentiero “Serena e Alessandro”

 

CARATTERISTICHE DELL’ITINERARIO

 Scarica l’opuscolo

 

Località di partenza: Pertuso, piazzale antistante la stele della Divisione Pinan-Cichero (376 m)

Località di arrivo: Roccaforte Lig., chiesa parrocchiale (782 m)

Sentiero: Segnavia 260

Dislivello in salita: 645 m

Dislivello in discesa: 239 m

Tempo di percorrenza: ore 4,00

Difficoltà: EE (tratto Pertuso-Croce degli Alpini)

                 E (tratto Croce degli Alpini-Roccaforte Ligure)

Periodo consigliato: marzo-novembre

-       Abbigliamento: da escursionismo normale.  

 

(cliccare sulla foto per aprirla con maggiore risoluzione)

PERTUSO-ROCCAFORTE LIGURE

ACCESSO

Autostrada A7 Milano-Genova

 -  Uscita Vignole Borbera-Arquata Scrivia

 -  SP 140 della Val Borbera sino a Pertuso (15 km)

 -  Posteggio: piazzale antistante la stele della Divisione Pinan-Cichero.

Per consentire il rientro a Pertuso, necessita dislocare preventivamente un’auto presso la chiesa  parrocchiale di Roccaforte Ligure.

 

DESCRIZIONE DELL’ITINERARIO

 

Dal piazzale antistante la stele della Divisione Pinan-Cichero 376 m, si attraversa la SP 140 e si imbocca un viottolo in discesa in direzione del ponticello sul torrente Borbera 351 m. Attraversatolo, si aggira brevemente sulla destra una spalla dirupata abbastanza esposta sul torrente (passerelle e corde fisse) per proseguire poi sulla sinistra in ripida salita diretta sul filo della cresta principale di puddinga.

Con una serie di facili passaggi rocciosi (corde fisse) ed ampi saliscendi lungo il Costone della Ripa, che offrono vasti panorami sul territorio circostante, si perviene dapprima alla Croce degli Alpini 830 m (ore 2,00), indi al M. Cravasana 870 m. Proseguendo sul sentiero in discesa nel bosco, si raggiunge la Selletta del M. Cravasana 815 m (ore 0,45-2,45) dalla quale si dipartono i sentieri che scendono al borgo abbandonato di Avi (sulla destra, segnavia 256) ed a Pagliaro Inferiore in Val Sisola (sulla sinistra, segnavia 255).

Il sentiero riprende a salire nel bosco sino al Poggio 853 m (ore 0,15-3,00), ove è ubicato, poco sotto la cima, un piccolo ricovero in legno, per ridiscendere alla Sella di Avi 732 m sulla quale si innesta (sulla destra, il segnavia 256) il sentiero proveniente da Avi (ore 0,15-3,15).

L’itinerario si sviluppa ora su carrareccia in salita lungo le pendici boschive Ovest del M. La Croce 824 m ed Est del M. Osesa 906 sino al bivio (820 m) da cui dipartano (sulla destra, segnavia 275 il sentiero per Vignole Borbera e (sulla sinistra, tabella segnavia) il sentiero per i ruderi del Castello di Roccaforte Ligure. Proseguendo ancora in discesa, si giunge alla chiesa parrocchiale di Roccaforte Ligure 782 m (ore 0,45-4,00).

 

VARIANTI

1) Selletta del M. Cravasana (815m) – Avi (610m) – Sella di Avi (732m): Segnavia 256.  Dd 205m, Ds 122m, T ore 1:15, diff. E

2) Selletta del M. Cravasana (815m) – Pagliaro Inferiore (419m): Segnavia 255  Dd 396m, T ore 1:15, diff. EE-E

3) Bivio (820m) – Ruderi del Castello di Roccaforte Ligure (859m): Tabella segnavia, Dd 36m, Ds 75m, T ore 0:30, diff. E

 

CARTOGRAFIA

 -  IGM Foglio 196 III Cabella Ligure, 1:25 000

 -  IGM Foglio 196 IV San Sebastiano Curone, 1:25 000

 -  Comunità Montana Valli Borbera e Spinti, Strade e Sentieri 1:50 000, Studio Cartografico Italianao, Genova

 

Il sentiero è dedicato a Serena Salvucci e Alessandro Mennella,

giovani e promettenti soci della Sezione CAI di Novi Ligure,

entrambi residenti in Val Borbera, tragicamente caduti

sul Lyskamm Occidentale il 21 luglio 2003.